Cristina Acri

Curriculum Vitae

Cristina Acri, nata il 30 luglio 1998 a Rossano (CS).

Nel 2014 entra nei Continuity fluid performer compagnia emergente diretta da Angela Tiesi e qualche anno dopo, nel 2016, riceve una borsa di studio per la Scuola del Balletto di Toscana diretta da Cristina Bozzolini, dove ha la possibilità di conoscere e approfondire gli studi di tecnica classica e contemporanea.

Subito nello stesso anno, dopo un breve periodo di formazione entra a far parte della compagnia Junior BdT, oggi Nuovo Balletto di Toscana, e prende parte alla produzione “Bella Addormentata” di Diego Tortelli.

Tra il 2017 e il 2018 viene selezionata per il progetto Anticorpi XL, in collaborazione con l’associazione “Cantieri” di Ravenna con “De rerum natura” di Nicola Galli e “Elegia del Vento” di Manfredi Perego.

Tra il 2018 e il 2019 partecipa a produzioni come “Ma Mère L’Oye” di Davide Bombana e “Pulcinella” di Arianna Benedetti.

Prende parte in opere come “Aida” di Giovanni Di Cicco, del teatro “La Fenice” di Venezia ,“Fernand Cortez” e “Le villi” in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, rispettivamente coreografie di Alessio Maria Romano e Susanna Sastro.

Nel 2020 entra nella compagnia Nuovo Balletto di Toscana con la creazione “Cenerentola” di Jìri Bubeníček, prende poi parte alla video produzione “Inner Ballad” con regia di Cecilia Lentini e coreografie di Roberto Doveri.

Nell’autunno dello stesso anno viene selezionata da Michele Di Stefano per “Bayadère – il regno delle ombre” e “Don Giovanni” con coreografie di Arianna Benedetti per l’opera del Teatro Verdi di Pisa e partecipa alla creazione coreografica di “Ombre” di Massimiliano Volpini.

Nel 2022 viene scelta da Philippe Kratz per “Midnight Youth” e nell’estate del medesimo anno ha la possibilità di lavorare con Rubén Albelda Giner, per un lavoro prodotto da JSH Produktions-, Marketing- und Service-GmbH.

Nel 2023 prende parte in “Pierino e il Lupo” coreografie di Beatrice Ciattini e Niccolò Poggini.

seguici su